Stampa

Perseverare nella preghiera...... se l'Eterno non edifica la casa,invano vi si affaticano gli edificatori.” (Salmo 127:1)

Spesso ci affanniamo per le vie del mondo, dedicando i nostri pensieri alle nostre faccende.

Ci svegliamo ed abbiamo l'ardire di credere che le nostre idee,le nostre fatiche possano colmare le mancanze degli altri o risolvere i problemi che si presentano quotidianamente.

Eppure lo stesso Signore ci ricorda "non siate con ansieta' solleciti" Chi puo' edificare meglio il nostro presente?

Chi può "gettare le fondamenta" del nostro futuro in un modo solido? Altrettanto dobbiamo comprendere pero' che se inseguiamo nella nostra vita progetti,idee, se cerchiamo di edificare qualcosa che non e' gradito a Dio vana e' tale fatica poiche' il Signore, l'Eterno deve benedire ed Egli stesso deve edificare.


Nulla accade senza il suo volere, nulla puo' essere edificato senza l'Eterno.


Dunque ricercare la volonta' del Signore e' quanto di più giusto per la nostra vita.