Stampa

Pregate in ogni tempo... “Pregate in ogni tempo... (Efesini 6:18)

La vita frenetica dei giorni nostri, il continuo affaccendarci nelle molteplici attività quotidiane ci travolge e ci assorbe completamente. Dimentichiamo che nulla è scontato!

La necessità della preghiera è primaria nella vita di un cristiano e dovrebbe occupare ogni tempo della giornata, dal risveglio la mattina alla sera prima di addormentarci.

Perché pregare?

Solitamente tendiamo a pregare nei momenti di sconforto, durante una malattia o durante la prova, sicuri che il Signore ascolta la nostra “richiesta di aiuto”, ed è così.

Ma perché farlo solo nei momenti difficili? Perché non pregare in ogni tempo come Paolo esorta a fare agli Efesini? Perché non rivolgersi al Signore anche per ringraziarlo delle gioie che ci dona, dell’amore del nostro compagno/a, dei figli o più semplicemente della vita? Perché non rendere partecipe il nostro Signore di ogni momento, anche il più piccolo, della nostra esistenza?

Il Signore è sempre pronto ad ascoltarci.

La preghiera avvicina l’uomo al Signore e crea un “filo diretto” tra noi e l’Eterno che rimane saldo solo se alimentato ogni giorno e in ogni momento. La preghiera è un impegno costante che, se alimentato, dona serenità e pace nel cuore.